Il cinema sopra Taormina a Savoca.

Una straordinaria partecipazione di pubblico ha segnato l’inaugurazione della mostra “Il cinema sopra Taormina” al Bar Vitelli di Savoca. E’ stata un’occasione per vedere molti preziosi materiali pubblicitari cinematografici inseriti in un contesto archietettonico di rara bellezza. Il Bar Vitelli, infatti è stato oggetto di un recente restauro che ha restituito alla fruizione la parte risalente al 1400 diventando uno spazio espositivo di rara magia anche grazie alla sapiente illuminazione.

savocaA inaugurare l’esposizione il Sindaco di Savoca, Nino Bartolotta, accompagnato dal titolare del Bar Vitelli, Lorenzo Motta, e dal curatore della mostra Ninni Panzera.

E’ stato un viaggio a ritroso nel tempo. Attraverso le locandine, i manifesti e le fotografie è stato possibile ripercorrere un tratto di strada cinematografica che ha trovato in Taormina un set ideale. “Intrigo a Taormina” con Ugo Tognazzi, Il piccolo Diavolo” con Roberto Benigni, “Grande, grosso e ..verdone” con Carlo Verdone, “Le grand bleu” di Luc Besson e un manifesto de “Il padrino III” che nel luogo simbolo, appunto il Bar Vitelli, dove è stata realizzata una sequenza del primo film “Il padrino”, ha assunto una particolare connotazione.

L’esposizione è la prima iniziativa del progetto “Savoca è cinema” ideata da La Zattera dell’Arte che nei prossimi mesi presenterà nel borgo ionico altre manifestazioni a tema cinematografico. Gli organizzatori intendono incrementare il segmento turistico culturale legato del cineturismo. La mostra resterà aperta fino al 30 giugno.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi