Demolition, la vita dopo il lutto.

“Per aggiustare qualcosa devi disfare tutto”. Non è il manifesto politico del movimento 5 stelle, ma il pensiero del protagonista del nuovo film di Jean-Marc Vallée, ‘Demolition – Amare e Vivere’, al cinema dal 15 settembre con la GoodFilms.

demolition Jake Gyllenhaal)Davis Mitchell (Jake Gyllenhaal) fatica a ritrovare un equilibrio dopo la tragica morte della moglie. Nonostante sia continuamente spronato dal suocero (Chris Cooper) a rimettersi in sesto, Davis non riesce a riprendersi. Quello che nasce come un banale reclamo a una società di distributori automatici si trasforma in una serie di lettere, nelle quali Davis fa delle confessioni personali inquietanti. Le lettere di Davis catturano l’attenzione della responsabile del servizio di assistenza ai clienti, Karen (Naomi Watts). E così, due perfetti sconosciuti formano un legame molto profondo, che diventa per entrambi un’ancora di salvezza. Con l’aiuto di Karen e del figlio quindicenne (Judah Lewis), Davis inizia lentamente a ricostruire la sua vita, demolendo quella di un tempo.

Come spiega lo stesso Gyllenhall, “Davis Mitchell è un uomo che ha sempre seguito le regole: ‘A questa età è giusto sposarsi. In questo momento dovrei fare tanti soldi’. Sta seguendo una via che gli hanno detto essere quella giusta, e ha avuto successo sotto tanti punti di vista: ha guadagnato tanti soldi e ha ottenuto tutto ciò che ne consegue, il che è sinonimo di successo. Eppure, gli manca la ricchezza della vita reale. Credo che questa tragedia gli apra delle possibilità, gli mostri quello che la vita ha da offrire. E, di conseguenza, si mette alla ricerca di quello che considera giusto per se stesso, nel tentativo di ritrovarsi”.

Spiega invece Naomi Watts colpita dall’onestà e le ammissioni che traspaiono nelle lettere di Davis: ”Karen rimane davvero colpita dall’onestà di Davis. Lui è molto complicato, ma lei apprezza la sua onestà. Rimane affascinata dalle parole che legge, che fungono da campanello d’allarme per lei. E’ come se lui stesse scrivendo proprio a lei. Lui fa appello a una parte della sua psiche che le appare eccitante e pericolosa. Credo siano entrambe due persone che hanno bisogno di essere guarite, di essere svegliate, e questo accade nel momento in cui si crea un legame tra di loro, come se avessero bisogno di una rinascita”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi