Vissi d’arte, arsi l’arte: Burning Circus.

Prima che arrivi il fuoco torna sabato 27 maggio al Tevere Art Gallery: l’happening dal sapore felliniano “Burning Circus”: tre artisti che decidono di uscire fuori dagli schemi e dalle etichette costruite mettendosi in gioco col loro pubblico.

18159713_10154627210799072_737448045_oLa performer Barbara Lalle sarà “Bautta”: maschera teatrale con il permesso di vagare tra gli intervenuti, stuzzicandoli, traghettandoli in questo circo per dare libero sfogo alla propria sete di libertà, mentre il presentatore musicista One Man Band G-Fast, sarà battitore d’asta di 20 opere di Marco Marrassi, fotografo in continua ricerca di significati ed emozioni.

Sarà il pubblico a scegliere come liberare l’arte: salvandola o gettandola nel fuoco?

A seguire DJ Set: con Klauko, Dr. Dum, Gheko, Panko, Max Gandalf (Panakeya).

Il Burning Circus è Marco Marassi (fotografia), Gianluca Fasteni (musica e arti varie), Barbara Lalle (performer), Lino Loddi (tenore), Thomas Corvaglia (piano), le Bautte: Francesca Nesteri, Francesca Margognoni, Gea Ottaviani, Antonio Romano, Antonia Castellani, Giada Giubilato, Valeria Vivarelli, Rocco Agostini, Loredana Margheriti. Con la partecipazione strordinaria di Black Bijou (fire dance performer). Opere d’arte viventi dipinte da Su tra le stelle (body and face art painting). Costumi di Ombretta Luciani. Grafica: Alessandro Arrigo.

07042017-IMGP9050

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi