La gomera, non credere alle parole

LaGomera (c) Vlad Cioplea (93)Cristi è un ispettore della polizia di Bucarest che ama giocare da entrambe le parti della legge. Un’irresistibile femme fatale, Gilda, lo coinvolge in un colpo multimilionario, ma presto i due si troveranno a dover risolvere un puzzle di imprevedibili inganni e tradimenti. L’unica speranza per portare a termine il colpo è immergersi nella bellezza mozzafiato dell’isola de La Gomera, dove impareranno a comunicare con una lingua segreta basata sui fischi.

LaGomera_Poster_1920px_LancioAl cinema dal 27 febbraio un complesso crime drama rumeno intitolato “La Gomera”, con protagonisti Vlad Ivanov, Catrinel Marlon, Rodica Lazar, Antonio Buil, Augustí Villaronga e Sabin Tambrea diretti dal regista Corneliu Porumboiu.

Il film è stato presentato al Torino Film Festival dopo essere stato in concorso ufficiale all’ultimo festival cinematografico di Cannes.

Il film nasce sulla lingua dei fischi, El Silbo, ‘parlata’ sull’isola de La Gomera. “La lingua El Silbo – afferma il regista – codifica il nostro linguaggio parlato, come il film codifica la realtà. Ho quindi voluto giocare con i codici di diversi generi cinematografici – dal poliziesco, al noir, al western, alla commedia. Volevo raccontare una storia di personaggi che mentono, che fanno tutti un doppio gioco”.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi