Tartarughe Ninja.

Non appena sentiamo il nome di Leonardo, Raffaello, Michelangelo e Donatello non ci vengono in mente come capiterebbe ad uno storico d’arte, i protagonisti del Rinascimento fiorentino, ma le Ninja turtles, anche se a dir la verità è da loro che le tartarughe prendono i nomi.

Tartarughe-NinjaLe ninja turtles sono una serie di fumetti ideati dai disegnatori Kevin Eastman e Peter Laird nel 1984 e distribuiti dalla casa editrice americana Mirage studios. Lo scorso 13 Settembre queste simpatiche tartarughine mutanti hanno aperto il Roma FictionFest con la pellicola che le vede protagoniste “Teenage Mutant Ninja Turtles” diretta da Jonathan Liebesman e distribuita dalla Paramount Pictures.

ll film, remake di Tartarughe ninja alla riscossa del 1990, vanta un cast notevole che vede Megan Fox nei panni di April O’Neil, Alan Ritchson che interpreta Leonardo, Noel Fisher alias Michelangelo, Jeremy Howard che da il volto a Donatello, Alan Ritchson che invece è Raffaello, Danny Woodburn che è il saggio Splinter, William Fichtner è il corrotto Eric Sacks, Whoopi Goldberg è Bernadette Thompson direttrice di Canale 6, Will Arnett è Vernon Fenwick compagno di squadra di April e Tohoru Masamune è il temibile Shredder.

turtles1La trama è presto detta: su New York è calata l’oscurità da quando il pericoloso Clan del Piede comandato dal temibile Shredder ha deciso di prendere il controllo dell’intera city. Il futuro della grande mela sembra essere quindi alla mercé di criminali, fino a quando 4 simpatici, svitati fratelli formato tartarughe giganti, usciranno dalle fognature per combattere questo potente clan. Ad aiutarli ci sarà la giornalista April O’Neil disposta a tutto pur di far trapelare la verità e il cameramen Vern Fenwick.

In veste di produttore troviamo Michael Bay e diciamo che la sua presenza si sente notevolmente, ci sono infatti nell’intera pellicola effetti speciali a dir poco fantastici, dialoghi brillanti, battute esilaranti e azzeccatissime.

Le tartarughe ninja si presentano come un film ironico, leggero adatto ad un partérre di pubblico molto ampio, che va dai più piccini agli adolescenti fino ai fan più improbabili.

TEENAGE MUTANT NINJA TURTLESInsomma Bay e soci ce l’hanno davvero messa tutta, dando vita ad live-action-fantasy a CGI davvero fenomenale. Donatello Raffaello, Michelangelo e Leonardo sono dei veri e proprio eroi indistruttibili, di dimensioni spropositate rispetto alla media, molto affini al contesto contemporaneo, pronti a risollevare le sorti di New York. Ma seppur super forti come tartarughe geneticamente modificate, la loro ancora di salvezza, la loro vera forza risiede nel gruppo, ossia il combattere l’uno accanto all’altro.

Unico neo a mio avviso è la scelta di mostrare la pellicola sottotitolata in italiano, nulla da recriminare se non fosse stata inserita nella sezione Kids del Roma FictionFest, anche perché i bambini di tre o quattro anni non sanno ancora leggere e resta difficile per loro la comprensione del film.

Teenage Mutant Ninja Turtles sarà nella sale cinematografiche italiane da domani, 18 Settembre 2014. Affrettatevi a tornare bambini e a gustarvi questo action-fantasy.

Camilla Lombardozzi

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi