Danza nelle tenebre.

Sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 4 al 9 novembre 2014, lo spettacolo LA DANZA NELLE TENEBRE testo e regia di Michele Suozzo, con Michele Cesari.

la danza delle tenebreFigura capitale nella storia del teatro del Novecento, Vaslav Nijinsky (1890 – 1950) è stato probabilmente il più grande ballerino di tutti i tempi. Coreografo avvenirista e rivoluzionario, infaticabile inventore di un nuovo sistema di scrittura della “partitura” coreografica, personaggio tra i più incensati, detestati e discussi del suo tempo, Vaslav Nijinsky redasse, nell’inverno 1918 – 19, proprio nel momento in cui stava sprofondando nelle tenebre della pazzia, un testo caotico e febbrile, scritto in russo e in polacco, in cui convergono ricordi, reali o immaginari, considerazioni filosofiche, politiche e letterarie e proclami di tipo messianico: un magma incandescente, micidiale e abbagliante, di irresistibile fascino.

Pubblicato molti anni dopo, più volte riproposto in versioni più o meno “rivedute” e censurate, questo testo (impropriamente chiamato “Diario”) appare ora (e certamente non per la prima volta) sulle scene, con la smisurata ambizione di rendere tangibile e toccante la tragica solitudine del protagonista, la sua grandiosa espansività, il carattere profondamente ingenuo, inscindibilmente legato a una natura selvaggia, impasto contraddittorio e divino, legato, fin dalle origini, e per sempre, alla mitologia dell’artista e al suo calvario.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi