Maggie Gyllenhaal è the honourable woman.

maggie4Spie, politici, diplomazia, geopolitica privi dei cliché stravisti nelle serie tv degli ultimi anni. Sono tra gli ingredienti di una nuova miniserie televisiva che, il 17 febbraio, arriva in Italia (Sky Atlantic): The Honourable Woman. Con protagonista un’intensa Maggie Gyllenhaal, la serie è prodotta da BBC ed è stata trasmessa, la scorsa estate, nel Regno Unito e negli Stati Uniti riscuotendo grandi successi.

La trama è complessa e si sviluppa, tenendo come epicentro la Londra dell’MI6,  tra Washington D.C., Tel Aviv, Gaza e Cisgiordania, tra bombe, check point, imbrogli, sequestri di persona, assassini, tradimenti, sensi di colpa e colpi di scena.

Al centro, più attuale che mai, la delicata situazione del Medio Oriente e i conflitti tra israeliani e palestinesi. Nessa Stein (Maggie Gyllenhaal) è una donna anglo-israeliana che eredita dal padre la direzione di una società di produzione di armamenti. Alla vigilia della conclusione di un importante affare, un intrigo coinvolgerà lei e la sua famiglia. Dovrà capire da sola quali saranno le persone nelle quali riporre la sua fiducia. Di chi ti puoi fidare? È infatti questo il refrain con cui si apre ogni puntata della miniserie.

L’attrice statunitense, candidata all’Oscar come miglior attrice non protagonista per il film Crazy Heart, ha un ruolo che le sembra tagliato su misura. Da tempo è, infatti, impegnata da anni in numerose campagne a sostegno dei diritti umani, e, come lei, anche il suo personaggio cercherà di battersi per la riconciliazione tra palestinesi ed israeliani.rea

Negli 8 episodi, che hanno impegnato per tre mesi di riprese il cast di attori (e lo scrittore e produttore Hugo Blick), troviamo tra i protagonisti principali, insieme a Maggie Gyllenhaal, Stephen Rea (nomination all’Oscar come miglior attore nel 1993 per La moglie del soldato).

Trama e ambientazione richiamano alla memoria la celebre serie tv americana Homeland ma, in questo caso, il successo della produzione britannica potrebbe essere anche maggiore. The Honourable Woman ha un punto di vista meno americano ed è, fortunatamente, priva delle palesi incongruenze e inutili acrobazie viste nelle ultime stagioni di Homeland.

honourable-woman2

 

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi