Peter è un bambino suscettibile.

Al via le riprese a Messina di “Cruel Peter”, la nuova impresa cinematografica targata dai registi Bisceglia e Malgarini.

cruelDopo il successo internazionale di Fairytale, il film italiano più visto nel mondo nel 2014 insieme a La grande bellezza di Sorrentino e La migliore offerta di Tornatore, Christian Bisceglia e Ascanio Malgarini tornano al cinema con una fiaba gotica ambientata nella Messina del 1908 “Cruel Peter”.

Peter ha tredici anni ed è l’unico erede di una ricchissima famiglia di commercianti, gli Hoffmann. È l’alba del 28 dicembre. Un boato improvviso e fortissimo. Il più forte terremoto della storia d’Europa ha appena raso al suolo Messina. Tutto è polvere e morte. Peter, ancora vivo, ignora di avere sfiorato la salvezza. Nessuno verrà più a cercarlo, nessuno lo tirerà fuori da quella bara. Sarà dimenticato. Almeno fino a quando, cent’anni dopo, una ragazzina lo risveglierà dal suo sonno maledetto. Più crudele di prima.

Il film, che per quattro settimane porterà in riva allo Stretto oltre cento persone tra produzione, attori e staff, è prodotto da Taadaaa, marchio di Bisceglia e Magarini, e Makinarium azienda di Leonardo Cruciano. Coprodotto da Rai Cinema vede come main sponsor il gruppo Caronte &Tourist.

A sostenere il progetto l’Università degli Studi di Messina, Ersu, Comune di Messina-Assessorato ai Beni Culturali, film commission Messina; Comune di Milazzo-Assessorato ai Beni Culturali e Cantieri Navali Palumbo.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi