Un uomo uccello vola sui Golden Globes.

Birdman di Alejandro Gonzalez Inarritu, ha ottenuto ben sette nomination alla 72esima edizione dei Golden Globes, i premi
cinematografici che vengono conferiti ogni anno dalla stampa straniera a Hollywood. Questa edizione si svolgerà l’11 gennaio 2015 e sarà condotta, per la terza volta, dalle due attrici comiche Tina Fey e Amy Pohler.

birdman400Il film di Inarritu, ‘Birdman (o l’imprevedibile virtù dell’ignoranza)’ che arriverà al cinema in Italia il 5 febbraio, aveva aperto l’ultima Mostra del Cinema di Venezia senza particolari riconoscimenti da parte delle giurie, ma aveva già impressionato positivamente il pubblico e la stampa.

Birdman ha ottenuto una candidatura come miglior commedia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attore
protagonista per Michael Keaton e miglior attori non protagonisti per Emma Stone e Edward Norton. Inarritu è anche candidato anche come miglior regista.

The Imitation Game di Morten Tyldum (dal 1 gennaio in sala in Italia) e Boyhood di Richard Linklater seguono a ruota nel numero di nomination totali, ben cinque, mentre La teoria del tutto ne ha ottenute quattro.

Grande delusione per il film di Paolo Virzì, Il Capitale Umano, candidato italiano alla kermesse nella categoria miglior film straniero, che non ha ottenuto la nomination sperata.

house-of-cardsPer la tv: House of Cards, Game of Thrones, Downton Abbey, The Good Wife e The Affair sono state nominate come migliori serie drammatiche, mentre tra le commedie troviamo Girls, Jane The Virgin, Orange is the new black, Silicon Valley e Transparent.

True Detective_02Tra le miniserie, Fargo ha ottenuto ben cinque nomination mentre il True Detective di Matthew McConaughey e Woody Harrelson ne ha ottenute quattro, tra cui proprio quelle come migliori attori dei due protagonisti.

Nel dettaglio, queste le candidature cinematografiche: tra i migliori film drammatici sono candidati Boyhood, Foxcatcher, Selma, The Imitation Game e La teoria del tutto, mentre tra le commedie troviamo Birdman, The Grand Budapest Hotel, Into the Woods, Pride e St. Vincent (in sala dal 18 dicembre).

Tra i migliori interpreti maschili nel ruolo di protagonista in una commedia oltre a Michael Keaton per Birdman troviamo Ralph Fiennes per The Grand Budapest Hotel; Bill Murray per St.Vincent; Joaquin Phoenix per Inherent Vice; Christoph Waltz per Big Eyes, mentre per la categoria dei film drammatici si contendono il premio Benedict Cumberbatch per The Imitation Game, Eddie Redmayne per La teoria del tutto, Steve Carell per Foxcatcher, David Oyelowo per Selma e Jake Gyllenhaal per Lo sciacallo.

amy eyesTra le attrici protagoniste in una commedia Quvenzhane Wallis per Annie è una delle più giovani a soli 11 anni, Amy Adams per Big Eyes, Emily Blunt per Into The Woods, Julianne Moore per Maps To The Stars, Helen Mirren per Amore, Cucina e… Curry. Nella categoria film drammatico troviamo invece Julianne Moore, l’unica attrice che ha ottenuto una doppia candidatura, per Still Alice, Reese Witherspoon per Wild, Rosamund Pike per L’amore bugiardo, Felicity Jones per La teoria del tutto e Jennifer Aniston per Cake. I registi che si contendono il premio per la miglior regia sono Richard Linklater per Boyhood, Alejandro Gonzalez Iarritu per Birdman, Ava DuVernay per Selma, Wes Anderson per The Grand Budapest Hotel, David Fincher per L’amore bugiardo.

Tra i film animati in lizza ci sono Big Hero 6, The Book of Life, The Boxtrolls, Dragon Trainer 2 e The Lego Movie.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi