I freaks del circo degli orrori invadono Roma

Dal 13 marzo al 5 aprile a Roma, nell’area ex Gran Teatro torna il Circo degli Orrori e presenta per la prima volta in Italia il suo spettacolo Infierno. Uno show che sorprenderà il pubblico con una perfetta miscela tra teatro, circo e cabaret.

Il Circo degli Orrori si muoverà all’interno dell’Infierno dove Caronte traghetterà le anime dannate nel luogo dove il tempo non si fermerà dove nulla per chi ci entra potrà più cambiare. Infierno promette di mandare le vene in ebollizione. Lo spettacolo è stato creato guardando indietro nel tempo, nel passato, come dimostrano la tematica, la messa in scena e il copione dello show e scendendo negli inferi dei giorni danteschi.

Uno spettacolo che associa tre importanti arti, teatro, circo e cabaret. Teatro perché raccontiamo una storia ed utilizziamo un copione; Circo perché utilizziamo questa tecnica per realizzare e raccontare le nostre storie mimate ed acrobaticamente sviluppate ; Cabaret per la sensualità di alcune performance, per la sintonia e l’interazione con il pubblico, il contatto diretto e l’umore adatto agli adulti, fresco ed intelligente. Con quel pizzico di malizia che rende spassosa la sua durata.

L’ambiente e paragonabile ad un set cinematografico, e nella pista del circo si aprono le porte ad un mondo di fuoco con sgradevoli odori di putrida carne che odora di paura.

DSC_0506Certi film rimasti nella nostra memoria ci sono serviti d’ispirazione, ma l’Inferno di Dante o l’Inferno di Don Brown e ancora la pellicola che ha segnato un’epoca quella di Dario Argento. Così ecco che il Nosferatu de Burnau il protagonista principale del circo degli Orrori in Infierno diventerà il Diavolo Lucifero che giocherà con le anime e ci sarà anche a Caronte il traghettatore delle anime.

Anche se é il Diavolo il pilastro principale, nell‘Infierno esistono tanti altri cenni a film dell’epoca come ad esempio: La mummia, rappresentata nello spettacolo su dei nastri in volo che si perdono tra le sue bende con una coreografia ed una messa in scena tenebrosa.

Anche i Freaks di questa incredibile storia hanno il suo posto nell’introduzione dello spettacolo dato che, basato sul film, un infinità di personaggi usciti dagl’incubi più profondi accoglieranno il pubblico dando loro il benvenuto.

Il flusso di adrenalina è continuo attraverso lo spavento, l’impressione è la più crudele delle paure, il tutto sempre condito da una buona dose di umorismo che calma gli animi quando il clima spaventoso e più forte. Il tutto è realizzato con gusto e sensibilità e sempre concentrato sull’intrattenimento dello spettatore.

Anche la musica ha il suo compito speciale. Utilizziamo un’infinità di melodie dallo stampo classico che ci trasportano a quel mondo d’oltretomba che fa venire la pelle d’oca.

Condividi questo articolo!

Commenti chiusi